Visionarea: Contapersone, analisi dati e business analytics

Visionarea: Contapersone, analisi dati e business analytics

L’IoT migliora l’esperienza d’acquisto

I marchi più innovativi stanno implementando strategie IoT (Internet delle cose) per comprendere il comportamento dei consumatori e per migliorare la loro esperienza d’acquisto.

L’IoT migliora l’esperienza d’acquisto

L’innovazione tecnologica apre alle catene di punti vendita nuove opportunità per rimodellare l'esperienza dei clienti. Sfruttando l'Internet delle cose è possibile offrire in store un nuovo approccio al prodotto, interattivo e personalizzato. I retailer più dinamici offrono esperienze e servizi in store coinvolgenti, che intrattengono e che non possono essere erogati nell’e-commerce.

Un responsabile di catena o di negozio, implementando soluzioni IoT adeguate, può ottenere almeno 3 vantaggi competitivi.

1. Capire meglio il comportamento dei clienti

Grazie alle tecnologie Bluetooth, WiFi e Near Field Communication (NFC):

  • i retailer rilevano e analizzano i flussi dei visitatori all’interno dei negozi e li coinvolgono attraverso i loro smartphone
  • i consumatori presenti nel punto vendita possono cercare informazioni aggiuntive sui prodotti, leggere recensioni e raccomandazioni e ricevere offerte personalizzate (sempre sui loro smartphone).

L’insieme di queste attività garantisce una migliore customer journey.

2. Gestire il magazzino in modo intelligente

Il costo sempre più accessibile dei tag RFID (fondamentali per un’efficace gestione del magazzino) ha contribuito alla diffusione di questa tecnologia presso i retailer.

Attualmente si stanno affermando gli scaffali intelligenti che aggiornano in tempo reale il magazzino quando le giacenze di prodotto sono basse. Avendo informazioni sempre aggiornate per il riordino e il rifornimento dei prodotti, si riducono le scorte e si garantisce sempre la disponibilità della merce alla cliente. Inoltre, grazie alla connettività, è possibile adeguare in tempo reale i prezzi a scaffale - per esempio in occasione delle promozioni -  tramite l'utilizzo di smart tag abilitati a Internet che consentono di risparmiare i tradizionali costi legati al cambio dei prezzi e all’aggiornamento delle promozioni.

3. Offrire esperienze personalizzate con prenotazione online

Un valido esempio di connected store, basato su tecnologie IoT, è offerto da Sephora che punta sulla complementarietà tra e-commerce e negozi fisici mettendo al centro della sua strategia le esigenze dei clienti.

Il Beauty Hub di Sephora è uno spazio all’interno del negozio che consente di:

  • provare i prodotti con il supporto di consulenti di skincare, make up e nuovi trend
  • testare virtualmente i look tramite «Virtual Artist» per poi condividere il risultato sui social e nella community Sephora Beauty board.

Le clienti possono anche prenotare sul sito Sephora.it sedute di trucco gratuito (15 minuti) o personalizzate (30 minuti).

Questo arricchimento dell’esperienza di acquisto, che integra mondo fisico e mondo virtuale, consente di qualificare l’offerta e di fidelizzare la clientela.

Contattaci per conoscere come possiamo aiutarti a implementare la soluzione IoT giusta per le tue esigenze commerciali.